Tutti i parchi di divertimento

Switch to desktop Register Login

Rate this item
(0 votes)

Cinecittà World

Il parco è stato presentato alla stampa qualche giorno fa e no, noi siamo stati invitati. Lo abbiamo visitato il 24 luglio pagando regolarmente il prezzo del biglietto.

Sinteticamente le nostre impressioni sono queste: dato l'enorme battage pubblicitario e tutto il clima di attesa creato dai media tradizionali e dalla stampa, ci aspettavamo qualcosa di più. Detto questo il parco merita di essere visitato, il prezzo è piuttosto alto e alcune cose non funzionano ma alcune cose ci sono piaciute moltissimo.

Cominciamo velocemente con quello che non ci è piaciuto: si parla di questo parco da mesi, forse anni. Tutti i giornali e gran parte dei canali televisivi hanno fatto pubblicità all'inaugurazione con ampi servizi. Nella realtà dei fatti alcune cose non sono ancora pronte e un paio, sinceramente, sono un po' fastidiose. Il tanto pubblicizzato servizio navetta non funzionava, per raggiungere il parco abbiamo usato le navette per l'outlet MarthurGlenn che si trova vicinissimo.
In proporzione al prezzo del biglietto il parco è piuttosto piccolo. E' talmente nuovo che alcune cose ancora non sono pronte, in particolare il Cinecitram sembra di là da venire.

Passiamo (finalmente) a quello che ci è piaciuto del  Cinecittà World perchè alcune cose sono veramente ben realizzate.

 Senza entrare nel dettaglio delle attrazioni che magari vedremo separatamente, ci è piaciuta molto l'idea in sè e la tematizzazione. L'idea stessa di unire l'atmosfera del cinema e quella di un parco di divertimento è vincente, si tratta in entrambi i casi di unire due diverse forme di divertimento basate sulla fantasia che, in modi diversi, contribuiscono a creare sogni ed emozioni. Ed in questo Cinecittà World ci riesce benissimo!

Vincente l'idea di usare i set cinematografici, sia per le attrazioni all'aperto sia per quelle realizzate all'interno dei capannoni.

La zona che ci è piaciuta più di tutte è stata quella con ambientazione western, anche in virtù delle musiche di Ennio Morricone si ha realmente la sensazione di entrare in un film. Il parco non era particolarmente affollato, possiamo dire di non aver fatto nessuna fila (forse anche per il cattivo funzionamento delle navette di cui abbiamo detto) e questo ha contribuire a rendere la nostra esperienza memorabile.

I giochi sono belli. Non sono paragonabili a quelli dei parchi Six Flags americani ma sono ben realizzati, ancora una volta si punta sull'ambientazione e le scenografie sono veramente eccellenti, ma anche gli amanti dell'adrenalina pura troveranno pane per i loro denti.

More in this category: « Tutti i parchi

© 2012-2019 Supero Limited Malta

Top Desktop version