Logo
Stampa questa pagina
Vota questo articolo
(0 Voti)

Decalogo della gita perfetta

gita perfetta

Se siete interessati all'atmosfera del parco, amate la folla, assistere alla parata e fare fotografie questi consigli non sono per voi. Se invece il vostro obiettivo è quello di provare il maggior numero possibile di attrazioni allora abbiamo qualche consiglio che potrebbe esservi utile.

Mangiate al sacco!

Portarsi qualche panino da casa significa risparmiare parecchi soldi e soprattutto parecchio tempo, eviterete così la ressa e la fila dei ristoranti all'interno del parco. Se proprio non potete portarvi da mangiare da casa mangiate molto presto o molto tardi, l'orario di massimo affollamento dei punti ristoro in genere va dalle 11.30 alle 15. Sempre se non potete fare a meno di sedervi a tavola a mangiare ricordate anche che in alcuni parchi (soprattutto Disney) è possibile prenotare il tavolo in anticipo. Probabilmente vi conviene prenotare subito, prima ancora di cominciare al vostra visita al parco.

Scegliete il giorno “giusto”

Evitate accuratamente i fine settimana e i ponti, sono i giorni in cui i parchi sono pieni e le code diventano interminabili. Se siete all'estero controllate il calendario del posto ed eventualmente documentatevi prima, cercate di evitare soprattutto i giorni di vacanza scolastica. Per esempio in Italia i giorni migliori sono il mercoledì e il giovedì.

Prenotate in anticipo!

Quasi tutti i parchi permettono di acquistare il biglietto online: fatelo, risparmierete minuti preziosi evitando la fila alla biglietteria. Soprattutto se siete in gruppo oltre a risparmiare tempo potreste anche risparmiare denaro approfittando di qualche promozione online.

Controllate se il parco prevede biglietti di tipo “fast ticket” o qualcosa del genere e, in caso affermativo, cercate di procurarveli a tutti i costi, soprattutto nei parchi Disney questi biglietti permettono di risparmiare moltissimo tempo riducendo la coda da affrontare.

 

Controllate il meteo!

Un “last minute” può regalare delle meravigliose sorprese: controllate il tempo, se in città è brutto tempo ma nella zona del parco non piove potrebbe essere il giorno ideale: molti “cittadini metropolitani” resteranno a casa scoraggiati mentre voi vi godrete scivoli e montagne russe senza fare file.

 Sfruttate tutto il tempo possibile

I momenti migliori sono all'inizio e alla fine dell'orario di apertura dei parchi. Se siete tra i fortunati che possono soggiornare nei resort all'interno del parco, come quelli tipici dei parchi Disney, avete il parco a vostra disposizione per almeno trenta minuti prima dell'apertura dei cancelli, non perdete tempo con inutili, pantagrueliche colazione di cui poi vi pentirete e correte subito alle attrazioni più popolari. In ogni caso cercate di arrivare prima dell'orario di apertura, la maggior parte dei visitatori arriva in tarda mattinata, cercate di precederli.
Un altro momento perfetto è alla fine dell'orario, quando le famiglie stanche cominciano ad avviarsi all'uscita trascinandosi dietro i bambini distrutti dalla fatica, restando nel parco fino all'ultimo minuto scoprirete che in serata le file, anche alle attrazioni più popolari, sono brevissime.

Procuratevi una mappa

Cercate una mappa del parco, possibilmente identica a quelle che vengono distribuite all'ingresso. Studiatela per prevedere quali saranno le attrazioni più popolari e più affollate ma soprattutto cercate di individuare il percorso consigliato e, quando arrivate, percorretelo al contrario: soprattutto se non riuscite ad arrivare prima dell'apertura scoprirete che la maggior parte delle persone percorre il parco seguendo esattamente il percorso proposto dalla mappa così che nella parte iniziale della giornata le attrazioni che si trovano alla fine dei percorsi sono praticamente deserte.

Non esagerate!!

Sfruttando i consigli di questa guida o semplicemente grazie alla vostra buona sorte avete il parco a vostra completa disposizione, le code non ci sono o sono di pochissimi minuti. O gaudio, o tripudio!! Prima di catapultarvi senza soste e senza pausa da un coaster all'altro considerate attentamente i vostri limiti fisici, quello che avete mangiato e quanto intensamente state vivendo le attrazioni magari stando sempre nel primo vagone con le braccia bene alzate. Poche cose possono rovinare questa idilliaca situazione come un feroce mal di testa o una nausea dirompente, i coaster vi centrifugano e vi sballottano sottoponendo il vostro corpo ad accelerazioni cui non siete abituati se non siete piloti militari. Una pausa può voler dire riuscire a proseguire una splendida gita senza rovinarsi la giornata.

Siate preparati!

Uno zainetto (meglio se impermeabile) può contenere tutto quello di cui avete bisogno. Panini, crema solare, un k-way o una mantellina impermeabile, uno spray contro gli insetti e relative morsicature, spiccioli per eventuali distributori automatici di bevande e merende, custodia impermeabile per il telefono, la macchina fotografica e il portafogli sono alleati preziosissimi. Vale inoltre la solita raccomandazione di “vestirsi a strati”. Portare qualche ziplock vuoto in più, da distribuire eventualmente ai vostri amici meno previdenti, è sempre una buona idea: non pesano, costano poco, non occupano spazio e possono essere molto utili. Soprattutto se avete tentato la sorte e siete partiti in una giornata di tempo incerto portatevi una maglietta e magari dei calzini di ricambio, eviterete di raffreddarvi all'uscita dal parco se vi siete bagnati in una delle attrazioni acquatiche. Mai, in nessun caso, portate l'ombrello.

Scegliete accuratamente le scarpe

Probabilmente dovrete camminare molto e probabilmente vi bagnerete, soprattutto se andrete in un parco con giochi acquatici. Quando vedrete il cartello “possibilità di spruzzi” ci sono ottime probabilità che il fondo dei vagoni dell'attrazione sia immerso nell'acqua e potrete ritrovarvi con i piedi a mollo. Dato che, soprattutto in estate, bagnarsi non è poi un grande problema, l'ideale sono un paio di scarpe da ginnastica comode, robuste, vecchie e sacrificabili. Tacchi alti e ciabatte infradito sono da evitare.

Attribuite la giusta importanza ai cartelli

I cartelli che avvertono del tempo stimato per la fila sono quasi sempre sbagliati, molto spesso per eccesso e a volte per difetto. Non fatevi scoraggiare da un po' di fila, potete sempre approfittare per tirare un po' il fiato e fare quattro chiacchiere, state facendo una gita e non siete in lizza per il guinness dei primati.

Sfruttate i diversivi

Se non vi interessano gli spettacoli organizzati nei parchi controllate gli orari e recatevi alle attrazioni normalmente più affollate in coincidenza con questi: mentre gli altri assistono alle parate, ai fuochi artificiali, all'esibizione dei delfini o altro dovrete affrontare file molto più ragionevoli rispetto al resto della giornata.

Ultima modifica il
Redazione

Ultimi da Redazione

Articoli correlati

© 2012-2019 Supero Limited Malta